“Porto Vecchio” di Trieste Nuovo Parco Lineare

TRIESTE | ITALIA

Progettazione definitiva ed esecutiva.

Il “Porto Vecchio” di Trieste si estende per circa 66 ettari sul lungomare cittadino, dal Canale Ponte Rosso, nel cuore della città, fino alla zona balneare di Barcola, in un susseguirsi di grandi volumi edilizi, originariamente utilizzati come magazzini per le merci durante la dominazione austro-ungarica. Con l’avvento di nuove modalità di trasporto delle merci, l’area e i magazzini ottocenteschi caddero in disuso, incapaci di far fronte alle nuove esigenze imposte dal traffico commerciale, e l’area rimase abbandonata.
Il Comune di Trieste ha così avviato l’iniziativa Porto Vivo, uno dei più importanti progetti di riqualificazione e riorganizzazione urbana del bacino del Mediterraneo, che prevede, tra l’altro, la trasformazione di un’enorme area ormai inutilizzata in un bosco urbano tra il Carso e la città.
Il progetto “Porto Vecchio di Trieste, il nuovo rinascimento della città – Parco verde lineare di archeologia industriale dal terrapieno di Barcola al Centro Storico” prevede:

  • La creazione di una sequenza di spazi verdi sostenuti dalla struttura longitudinale dei percorsi che si discostano dal disegno dei tracciati esistenti;
  • La creazione di 6 aree paesaggistiche tematiche segnate dal confronto e dalla convivenza, contenute da due specchi d’acqua di testa e da alcuni allargamenti dell’asse che sono al tempo stesso approfondimenti, connessioni e riferimenti.

Periodo di realizzazione
2023-in corso

Cliente
Comune di Trieste

Superficie
66 ha

In collaborazione con
CNS Consorzio Nazionale Servizi, Infratech, Edileric